Le età del desiderio. Adolescenza e Vecchiaia nella società dell’eterna giovinezza

Adolescenza e Vecchiaia sono le età della vita in cui fare ricorso all’arte di stare al mondo. Sono le età del desiderio perché qui la vita impone una trasformazione, ognuno deve rinegoziare il suo rapporto con il mondo,gli altri, il corpo in trasformazione.
Francesco Stoppa scrive dell’arte di crescere e di tramontare, esplora le sfide e le contraddizioni che accompagnano i transiti generazionali, scrive del desiderio come l’arte di saperci fare con il limite umano per trovare una modalità creativa di abitare la condizione umana, articolare il si o il no alla vita.

Questa generazione conserva in sé stessa , incorporato , il significante giovane e ciò induce a non cedere niente al tempo che passa, al corpo che invecchia. Per entrambe le generazioni sembra essere in gioco la paura:per i giovani di avere un futuro,per gli adulti di perderlo. Contro l’autoreferenzialita della propria esperienza Stoppa ci ricorda che il senso dell’esistenza risiede nei singoli atti con i quali si consegna il mondo a qualcun altro… il proprio debito simbolico, aver ricevuto un nome e una storia, lo si salda nel passaggio di testimone

Per info sull’evento clicca QUI.
Scarica la locandina dell’evento
Per iscriversi all’evento entro il 22 giugno ore 14.00: https://go.coirag.org/7MFEo1

Condividi questa notizia!

Vuoi essere informato sul mondo C.O.I.R.A.G.?

iscriviti subito alla nostra Newsletter