Venerdì 18 febbraio presso la sede della scuola di specializzazione COIRAG di Torino di via Beaulard 22, la dott.ssa Antonia Guarini presenterà il suo ultimo lavoro. L’incontro è aperto al pubblico e i posti sono limitati quindi è richiesta l’iscrizione.

Il soggetto per sapere chi è per l’Altro deve passare attraverso gli altri, in un movimento di va e vieni – come il gioco del rocchetto freudiano del Fort/Da. L’andirivieni rivela la prossimità del soggetto al gruppo e la complessità del suo stesso essere. Antonia Guarini, in questo suo libro attraverso la ricapitolazione della sua esperienza di analizzante prima e di psicodrammatista e didatta poi, riparte: Riprendendo il filo del rocchetto.
L’autrice ripercorre la storia dello psicodramma analitico identificando quegli elementi che ancora oggi lo rendono un valido strumento terapeutico.

La prima parte dell’incontro sarà dedicata alla presentazione del libro, l’autrice dialogherà con la dott.ssa Ester Ferrando e con il dott. Alessio Gaggero.
Seguirà una parte esperienziale, durante la quale la dott.ssa Antonia Guarini coinvolgerà i partecipanti permettendo di sperimentare lo strumento dello psicodramma analitico.

Scarica la locandina per visionare il programma

Per visionare l’evento  e per iscrizioni entro il 13 febbraio visita questo link

Per informazioni: scuolatorino@coirag.org

Condividi questa notizia!

Vuoi essere informato sul mondo C.O.I.R.A.G.?

iscriviti subito alla nostra Newsletter